Skip to content

MAISJOGOS.INFO

ALTRI GIOCHI

SCARICA CURE DENTISTICHE SI POSSONO


    Anche le spese dentistiche possono essere indicate nel modello potranno essere detratte le cure delle carie, parodontiti e gengiviti); Potrebbe interessarti anche -> Detrazioni fiscali , cosa si può scaricare dalle tasse. Modello / i contribuenti possono portare in detrazione anche le In quest'ultimo caso, infatti, si potrà scaricare un massimo di ,48 euro. potranno essere detratte le cure delle carie, parodontiti e gengiviti);. Spese dentistiche che si possono detrarre Sono ancora molti gli italiani che rinunciano alle cure odontoiatriche perché considerate spesso. La detrazione prevista è del 19% e si applica sulle spese dentistiche che superino la franchigia fissata a ,11 euro. L'agevolazione fiscale è. Dal momento che la parcella del dentista per le cure dentarie È sempre dell' agenzia della riscossione, o dell'INPS, mi scaricare il vostro potrete vedere come vedrete nel seguito ci possono essere di casi in cui sosteniate delle spese Dove si inseriscono le spese dentistiche, odontoiatriche

    Nome: cure dentistiche si possono
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file:65.34 Megabytes

    Basti pensare alle cure dentistiche : in paesi vicini all'Italia, come Croazia o Slovenia, le prestazioni dei dentisti hanno prezzi decisamente inferiori rispetto a quelli praticati in patria. Lasciando da parte la discussione sulla qualità, diamo uno sguardo alle implicazioni fiscali. Dichiarazioni dei redditi: detrazioni per spese mediche Un ripasso della normativa: secondo le regole vigenti, le spese mediche sono detraibili dalla dichiarazione dei redditi per cifre che superano i ,11 euro.

    Nella maggior parte dei casi, le spese dentistiche hanno importi superiori a tale soglia. Ma il quesito è: anche le spese estere sono detraibili?

    Chiaramente, sono escluse dalla detrazione le spese accessorie , come il costo del soggiorno o degli spostamenti. Cosa fare per detrarre le spese estere? Le spese mediche estere possono essere detratte semplicemente presentando il documento che le attesta.

    Per tutte le altre lingue è obbligatorio presentare la traduzione del documento certificata da un traduttore. In altri termini, dopo la traduzione vera e propria è necessario che il documento sia certificato ai fini legali: la procedura prevede che la traduzione sia riconosciuta da un qualsiasi tribunale del territorio italiano, a prescindere dal luogo di effettuazione della cura e di residenza del richiedente.

    Come appare evidente, questo punto è molto significativo: gli effetti della detrazione richiesta sono superiori ai costi da sostenere per la traduzione del documento? La strada è quella che vi suggeriamo di solito: rivolgersi a un commercialista o a un centro di assistenza fiscale e fare riferimento alle loro stime.

    Discorso specularmente inverso per le spese più significative. Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio.

    Cure dentarie e prevenzione

    Di norma, il nucleo familiare comprende il richiedente, il partner, i figli a carico e le eventuali altre persone a carico conviventi. Per essere attribuiti al nucleo familiare è rilevante che le persone siano "fiscalmente a carico".

    Per il calcolo del VSE vengono considerati nella DURP i redditi dichiarati nel modello d'imposta nonché altri redditi da proprietà immobiliare e il patrimonio finanziario sopra i Tutte le spese, ad eccezione degli affitti, devono essere indicati nel modello d'imposta che funge da base per la DURP.

    Inoltre, devono riguardare il periodo nel quale si è presentato tale modello d'imposta. Fornire dei valori di reddito orientativi è molto difficile, in quanto il VSE varia parecchio in base alle condizioni specifiche di ogni famiglia.

    Possiamo pertanto solo fornire dei valori indicativi di reddito netto massimo. Il reddito massimo per avere diritto al rimborso di spese curative e protesiche equivale ad un VSE pari a 3.

    Prevenzione e cure odontoiatriche

    Per quanto riguarda le prestazioni protesiche i contributi aumentano nel caso in cui il reddito sia minore. Il rimborso minimo, concesso con un VSE pari a 3, è di 48,20 euro. Il reddito netto massimo indicativo per avere diritto al rimborso minimo nelle prestazioni protesiche ed al rimborso per le prestazioni curative ammonta a La richiesta di rimborso va presentata entro 6 mesi dalla data di emissione della fattura, allegando la fattura in originale e la quietanza di pagamento nonché la dichiarazione DURP.

    Sulla fattura deve essere descritto con precisione il trattamento eseguito, con indicazione dei denti interessati e gli importi parziali. Le protesi corone, ponti e protesi devono essere indicate separatamente, in modo univoco. I costi dovrebbero essere calcolati per singola prestazione eseguita, per poter distinguere fra prestazioni curative e prestazioni protesiche.

    L'assistenza sanitaria durante le vacanze in Francia

    E' possibile richiedere il rimborso delle prestazioni curative e di quelle protesiche con la stessa fattura. Fatture di professionisti esteri devono essere redatti in lingua tedesca, italiana o inglese; se sono redatte in altre lingue, la descrizione delle prestazioni fondamentali deve essere tradotta in una delle lingue ufficiali.

    Valute estere vanno convertite in euro. Anche in questo caso si applica la franchigia di ,11 euro , ovvero una minimo di spesa sotto la quale non spetta alcuna agevolazione. Si tratta come evidente di cure odontoiatriche volte a migliorare il proprio stato di salute.

    Non possono essere portate in detrazione fiscale con il modello le spese dentistiche sostenute a fini estetici come lo sbiancamento. Per approfondire si rimanda alla guida dedicata. Qualora siano state sostenute per familiari non a carico con patologie esenti bisognerà invece compilare il rigo E2. Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse per ricevere le news su Modello Articolo originale pubblicato su Money. Trading online in Demo.